Stai visitando la categoria: Photogallery

Ieri mattina, alle ore 10:00, presso in nostro Auditorium, si è finalmente concluso il progetto nazionale legato alla conoscenza della Convenzione di New York e dei diritti dei bambini. Il progetto è stato promosso dall’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza; è stato coordinato dalla dott.ssa Scardina, e curato, nelle 37 scuole di tutta Italia, dagli allenatori di cervello, Sonia Scalco e Carlo Carzan. I 114 bambini delle classi coinvolte nel progetto (IIIA, IIIB, IIIC, IVP, IVQ), mirabilmente seguiti e coordinati dalle insegnanti di classe, hanno sapientemente espresso, in varie forme artistiche, i loro tre diritti, richiesti, come obiettivo finale dal progetto. Gli articoli sono stati donati ufficialmente alle Autorità presenti. Il Sindaco e il Garante regionale purtroppo, per motivi istituzionali, non sono stati con noi alla manifestazione. Un bisogno fondamentale, registrato anche a livello nazionale, è stato quello legato alla necessità di voler trascorre più tempo con i propri genitori.” La solitudine è una triste realtà”. Diritto che verrà recapitato al dott. Marziale, pregandolo di diventare un importante messaggero, dando così voce alla volontà e ai bisogni dei bambini, presso le Autorità competenti dello Stato. Alla Dirigente Scolastica, dott.ssa Cotroneo, è stato consegnato l’articolo sul bullismo, intitolato “Il bullismo è come il fumo: nuoce gravemente alla salute e può uccidere”, perché continui ad essere vigile e attenta in questa nostra bellissima realtà scolastica.  Lo stesso è’ stato affidato anche all’Ass. alla Pubblica Istruzione, arch. Maisano, affinché in tutte le scuole non ci siano mai atti di bullismo, ma che possa regnare la collaborazione e la serenità tra tutti gli attori della scuola. “La Terra è un bene prezioso: è necessario preservarla, non oltraggiarla”, verrà recapitato al Sindaco di Palmi, avv. Ranuccio, affinché promuova sempre la tutela e la valorizzazione del nostro bellissimo patrimonio paesaggistico, in una terra ricca di tantissimi tesori, spesso dimenticati o trascurati. Al giudice del Tribunale dei Minori di Reggio Calabria, dott. Finocchiaro, i bambini hanno invece consegnato un diritto fondamentale, dal titolo “Vogliamo vivere liberi in una terra senza ‘ndrangheta, scaturito dal bisogno di tutti i bambini di poter avere un futuro migliore, senza le scure ombre dell’illegalità, dei soprusi e dei pesanti silenzi.


 




 

Archivio news Eventi e Manifestazioni Photogallery
Pubblicato il giorno 8-06-2018


Leggere è un viaggio nel tempo, nello spazio, nella fantasia.

Si è concluso il 4 maggio 2018 il Progetto “Biblioteca Attiva”, rivolto alle classi prime della scuola Primaria, realizzatosi nelle giornate di giovedì e venerdì dalle ore 12.00 alle ore 13.00, con attività di laboratorio nella biblioteca della scuola. Il progetto ha avuto inizio il 16 febbraio 2018, le insegnanti Todaro e Bonfiglio   hanno coinvolto i bambini in attività di lettura, drammatizzazione di fiabe: “Il mostro peloso”, “Il leone che non sapeva scrivere”, “Elmer l’elefantino diverso”.  Gli alunni hanno affrontato la tematica della paura, della diversità e hanno capito l’importanza della lettura e della scrittura con la fiaba “Il leone che non sapeva scrivere”. Lettura, ascolto dell’audio- libro con immagini alla Lim, drammatizzazione della fiaba, realizzazione di cartelloni, disegni creativi, maschere dei personaggi incontrati e tante storie in…cantate. Durante questo progetto i bambini hanno effettuato anche dei laboratori con la scrittrice per bambini la prof.ssa Enza Militano, che li ha magistralmente coinvolti in un mondo magico della fiaba “Il Villaggio incantato …dove nacquero le parole”. Incontri realizzati in biblioteca tra degli amici fantastici: i libri. Sono stati eseguite attività di lettura, drammatizzazione della fiaba e riproduzione grafico -pittorica. Gli alunni hanno seguito con entusiasmo e con divertimento ai vari incontri realizzati. Oltre a questi laboratori con le classi prime, sono stati organizzati dalla Referente Biblioteca, Prof.ssa Todaro, degli incontri con lo scrittore palmese Oreste Kessel Pace, autore di numerosissimi libri di vario genere letterario con il quale ha ottenuto vari riconoscimenti e premi. L’autore ha incontrato i bambini delle classi terze della scuola San Francesco con lo scopo di avvicinare i bambini alla lettura come “un tesoro da scoprire” e non come un elemento scolastico obbligatorio. Attraverso la sua testimonianza hanno scoperto cose c’è dietro il lavoro di uno scrittore e la nascita di un libro, che necessita fatica, lavoro, tanto studio tanta curiosità   e occhi aperti sul mondo. Gli alunni si sono talmente appassionati che hanno deciso anche loro di diventare “piccoli scrittori” e così è nato un patto tra scrittore e alunni. I bambini scriveranno dei piccoli racconti che verranno pubblicati; nascerà un libro in collaborazione con lo scrittore Kessel Pace. L’altro momento interessante è stato l’incontro con le classi quarte, che ha avuto come finalità quella di scoprire e approfondire, attraverso i libri del nostro scrittore (Scilla, Mythos, Artemide, I Lestrigoni …) la tematica del Mito e del Racconto mitologico. I bambini da tutti questi incontri hanno capito che bisogna considerare i libri come degli amici che ci arricchiscono, che aprono la mente, che sviluppano l’intelligenza, la fantasia e l’immaginazione. Questo progetto è nato, infatti, dalla volontà di promuovere e diffondere nei bambini il piacere della lettura e scoperta della biblioteca come laboratorio didattico-manipolativo–creativo. Dalle righe d’inchiostro arrivano delle emozioni che ci coinvolgono, ci fanno compagnia, ci fanno conoscere meglio noi stessi. È indispensabile affinché scaturisca un autentico amore per il libro e per la lettura, che le motivazioni e le spinte si sviluppino su un vissuto emozionale positivo, mediante il quale la lettura, da un fatto meccanico, si trasformi in un gioco divertente, creativo e coinvolgente. Finalità importante di questo progetto è stato appunto quello di promuovere un atteggiamento positivo nei confronti della lettura e favorire l’avvicinamento affettivo ed emozionale del bambino al libro.

“Bisogna leggere tantissimo già da piccoli ogni genere di libro”.






 

 

 

Archivio news Eventi e Manifestazioni Photogallery
Pubblicato il giorno 1-06-2018


Oggi si è concluso il progetto “A scuola con i Re ®”, proposto a scuola dall’Associazione “Mental Games”, nella persona del dott. G. Sgrò,  che ha visto coinvolti numerosi alunni del nostro Istituto. Il progetto si è svolto in orario extracurricolare in dieci incontri, a partire dal 28 febbraio.  I moduli proposti hanno previsto due diverse tipologie di attività didattiche: psicomotricità su scacchiera gigante per i bambini più piccoli; interdisciplinarità didattica e pratica degli scacchi da tavolo, per quelli più grandi. Il progetto è stato realizzato dall’esperta qualificata C. Ozzimo e i materiali scacchistici sono stati forniti dall’organizzazione. Il progetto scacchi è in linea con le Indicazioni nazionali per il curricolo della Scuola dell’Infanzia e del primo ciclo d’istruzione del MIUR-Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca e con la Dichiarazione 0050/2011 “Progetto scacchi a scuola” approvata dal Parlamento dell’Unione Europea nel Marzo 2012 per la diffusione di progetti.  L’obiettivo  del progetto di educare, rieducare e formare attraverso il gioco degli scacchi e il contesto scacchistico, è quello di utilizzare gli scacchi come strumento educativo senza puntare all’insegnamento del gioco in sé, ma soprattutto per gli aspetti metacognitivi, cognitivi, affettivi, relazionali, etici e sociali connessi con le situazioni di gioco, che migliorano le capacità attentive e di concentrazione dei bambini e implementano le abilità metacognitive e mentalistiche (Teoria della Mente), con buone ripercussioni anche sullo sviluppo emotivo, etico e sociale, soprattutto rispetto alle relazioni tra pari. Attraverso le esperienze di gioco-sport, la narrazione, la drammatizzazione, il coding (pensiero computazionale) e la psicomotricità su scacchiera gigante da pavimento, oltre che da tavolo e l’interdisciplinarità con le materie scolastiche, i bambini hanno potuto conoscere questa accattivante e coinvolgente attività, appassionandosi al gioco. Avere maggiore consapevolezza del proprio modo di apprendere; aumentare la concentrazione e l’attenzione, al fine di “Imparare a imparare” e a riconoscere le difficoltà e gli errori, nella ricerca di strategie e risoluzioni: si tratta di competenze importanti e necessarie a rendere i bambini autonomi nel loro percorso di studio.



 

 

Archivio news Eventi e Manifestazioni Photogallery
Pubblicato il giorno 31-05-2018


Il Programma “Latte nelle scuole” è la campagna di educazione alimentare sul consumo di latte e prodotti lattiero caseari, finanziata dall’Unione europea e realizzata dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, a cui la nostra scuola ha voluto aderire. Il progetto è iniziato l’8 aprile e si concluderà il 6 giugno. Attraverso degustazioni guidate e laboratori sensoriali l’iniziativa ha accompagnato i bambini delle nostre scuole primarie in un percorso di educazione alimentare, coordinato dalla responsabile, prof.ssa S. Zirino, per insegnar loro ad inserire questi prodotti nell’alimentazione quotidiana, conservandone poi l’abitudine per tutta la vita. Ciascun bambino ha ricevuto una porzione unitaria di prodotto da consumare al posto della merenda abituale. Latte fresco, yogurt (anche delattosati), formaggi vari, frutta fresca, miele, frutta in guscio o disidratata, sono stati distribuiti gratuitamente ai bambini per far conoscere le loro caratteristiche nutrizionali e apprezzarne i sapori.  Ci sono state due consegne speciali, con la distribuzione di più prodotti, e delle attività che i docenti hanno effettuato, anche a classi aperte. A conclusione del progetto, verrà donato ai bambini un cestino sensoriale, da portare a casa. Il Programma, infatti, ha coinvolto anche le famiglie, in modo tale che il processo di educazione alimentare iniziato a scuola potesse continuare anche in ambito familiare. E’ stato inoltre condotto un monitoraggio attraverso due questionari, a inizio e fine progetto, per conoscere le opinioni alle famiglie. I bambini hanno risposto molto bene all’iniziativa, apprezzando i prodotti freschi e di ottima qualità che sono stati loro distribuiti. L’intento è quello di trasferire la buona abitudine di un regolare consumo di questi prodotti alle nuove generazioni, agendo sull’educazione alimentare fin dall’infanzia. Una tradizione sana che vale la pena conservare è la nostra tipica abitudine di consumare latte al mattino. Il latte si integra perfettamente con gli altri alimenti tipici della tradizione italiana e ci garantisce così una colazione energica e saziante. E’ ricco di nutrienti perché è la prima fonte di calcio della dieta italiana, con un corredo di acqua, proteine di eccellente valore biologico, zuccheri e grassi in percentuale equilibrata, vitamine (soprattutto del gruppo B), e altri minerali tra cui potassio, fosforo e zinco. Come tutti gli alimenti, anche il latte e i suoi derivati devono essere inseriti all’interno di una dieta varia ed equilibrata, secondo precise modalità di consumo. E’ un patrimonio culturale che appartiene a noi italiani, che abbiamo consolidato con tradizioni e abitudini alimentari, conservato
nei secoli, e che deve continuare ad essere tramandato.

 

Archivio news Eventi e Manifestazioni Photogallery
Pubblicato il giorno 31-05-2018


Questa mattina alle ore 10:00, presso l’Auditorium del nostro I.C. “San Francesco”, si è tenuto un interessante convegno-dibattito su una tematica ormai diffusa e molto delicata, legata al bullismo e cyberbullismo “Rischi e pericoli del web”. La Dirigente Scolastica, dott.ssa Claudia Cotroneo, ha introdotto e presentato gli ospiti invitati al convegno e salutato i bambini delle classi IV e V, insieme ai docenti presenti. Il relatore è stato il dott. Francesco Muraca, Dirigente del Commissariato di Polizia di Palmi, che ha presentato la tematica, anche attraverso alcuni filmati, dialogando molto con i bambini. Sono intervenuti il Sindaco di Palmi, Dott. Giuseppe Ranuccio; l’Assessore all’Istruzione e alla Cultura, Arch. Wladimiro Maisano e il Direttore del Dipartimento Interaziendale Materno-Infantile di Reggio Calabria, Dott.  Domenico Minasi. L’incontro si è concluso con la visione di un video realizzato dagli alunni delle classi III A e IIIB, vincitore del terzo premio al concorso regionale per opere di scrittura creativa “Peer education e digital storytelling per contrastare bullismo e cyberbullismo”.  Tutti i relatori hanno cercato di cogliere, anche con l’uso di vignette e immagini, l’attenzione dei piccoli studenti, sebbene l’argomento fosse delicato, ma quanto mai attuale. Si è posta l’attenzione sulla figura del bullo e sugli atteggiamenti di contorno, ma soprattutto, sull’ uso smodato e spesso incontrollato dei social, in rete. Il fenomeno a cui si assiste è ormai dilagante e coinvolge numerosi bambini e adolescenti. Fondamentale è il ruolo che riveste la famiglia, spesso ignara, ma soprattutto, come indicato dalla Legge 71 del maggio 2017, la scuola che viene investita da numerose responsabilità, dal momento che si punta molto sulla prevenzione, anziché sulla punibilità delle azioni. Lo scopo, con l’informazione e la conoscenza, è quello di ridurre i danni causati da comportamenti scorretti, da gesti compiuti a volte, così, per gioco o senza riflessione, ma che potrebbero invece rivelarsi molto rischiosi. Bisogna garantire agli studenti gli strumenti idonei e le strategie attive, di aiuto, collaborazione e supporto, in ogni fase delicata della loro crescita. E’ importante svegliare il popolo degli indifferenti, per rafforzare la consapevolezza e destare le coscienze. “…La rivoluzione comincia dentro ognuno di noi”, così afferma Don Luigi Ciotti: l’azione della scuola è proprio quella di lanciare i segnali perché rimangano i segni positivi nelle vite dei bambini e ragazzi di oggi, uomini e donne di domani.

 

Archivio news Eventi e Manifestazioni Photogallery
Pubblicato il giorno 12-04-2018


Archivio news Photogallery
Pubblicato il giorno 9-04-2018


Lunedì 26 gennaio presso l’Auditorium della nostra scuola si è svolto un interessante incontro di approfondimento sul tema: “ L’abuso sui minori, dal riconoscimento all’intervento”. L’evento, curato dall’Organizzazione Internazionale a tutela dell’Infanzia e Adolscenza, Telefono Arcobaleno, rientra in un’ampia campagna di prevenzione di ogni forma di abuso infantile dal titolo “ Proteggere i bambini, un impegno da grandi” a cui non tutte le scuole hanno potuto aderire, ma di cui noi abbiamo potuto beneficiare.  L’intervento della dott.ssa Corso, insieme al suo staff, ha voluto sensibilizzare il corpo docente della nostra Scuola, per potenziare le capacità di osservazione e di ascolto di eventuali segnali di disagio provenienti dai minori,  offrendo alcuni strumenti utili per gestire il sospetto abuso, per intervenire precocemente a loro tutela. Il tema molto delicato ci porta a meditare e riflettere sulle ripercussioni che ogni eventuale forma di abuso avrebbe sulla vita di una persona; ecco perché e’ fondamentale poter e saper agire tempestivamente laddove ce ne fosse bisogno.

Eventi e Manifestazioni Photogallery Senza categoria
Pubblicato il giorno 3-03-2018


Sabato 10 febbraio, presso l’Aula Magna della Scuola Secondaria di I Grado “T. Minniti”, si è svolto il primo degli incontri del progetto “La salute vien mangiando”,  rivolto agli studenti delle classi seconde e ai loro insegnanti, con la presenza  di una nutrizionista e  in collaborazione con l’Associazione “La danza della vita”.

Eventi e Manifestazioni Photogallery
Pubblicato il giorno 10-02-2018


Ieri,19 gennaio, si è svolta la seconda fase del progetto nazionale a cui la nostra scuola ha potuto aderire su sole 37 scuole italiane “Geronimo Stilton e la Costituzione italiana raccontata ai ragazzi” con la “Conferenza Ludica” tenuta dall’esperta Sonia Scalco dell’Ass. “Così per gioco” di Palermo. Le classi che hanno aderito al progetto sono : IIIA, IIIB, IIIC (San Francesco) e IVP , IV Q (Trodio). Lo scopo di questo incontro è stato quello di promuovere e sviluppare le capacità cognitive, la memoria, la riflessione, la concentrazione e la logica dei bambini, attraverso il metodo ludico e la conoscenza dei diritti.
I bambini si sono molto divertiti, con giochi e attività stimolanti, proposti sapientemente dall’ “Allenatrice di cervelli” Sonia. Un viaggio che ha toccato alcune parole chiavi quali: consapevolezza, osservazione, curiosità e apprendimento.
Nel pomeriggio c’è stata la restituzione dell’esperta con le referenti e le docenti coinvolte nel progetto, in modo da completare il percorso, condividere le scelte e tracce per l’avvio alla prosecuzione del progetto.
A fine maggio si organizzera’ un evento conclusivo del progetto con l’ideazione di tre nuovi articoli che nasceranno dalle idee e dalle scelte democratiche dei bambini e che verrano sottoposti all’attenzione dell’Autorita’ Garante, dott.ssa Filomena Albano.

 

 

Archivio news Eventi e Manifestazioni Photogallery
Pubblicato il giorno 20-01-2018


 

Giovedì 30 novembre, presso il Liceo “Vito Capialbi” di Vibo Valentia, c’è stata la cerimonia di premiazione di un concorso  regionale per opere di scrittura creativa, arti visive e multimediali, legato al progetto “Peer Education e digital storytelling per contrastare bullismo e cyberbullismo”.  Gli alunni delle classi IIIA e IIIB, guidati dalle loro docenti, T. Augimeri, F. Barilaro e A. Saffioti, hanno realizzato un video incentrato appunto sulla tematica del bullismo, attraverso il roleplaying, ossia l’interpretazione dei ruoli. Si sono aggiudicati il terzo premio per la sezione scuole primarie.  Grande  è stata la partecipazione dei bambini,  vissuta con impegno e tanto entusiasmo, nelle varie fasi del lavoro.

Di fronte al dilagare  di questo fenomeno, ormai diffuso anche purtroppo sul web, tutte le comunità educanti e, dunque  fondamentalmente anche la scuola, sono tenute a non sottovalutare l’emergenza di tale problematica e a saper cogliere anche ogni piccolo campanello di allarme che potrebbe degenerare in atteggiamenti violenti, di soprusi e cattiverie, coperti troppo spesso, dal silenzio.

 

Archivio news Eventi e Manifestazioni Photogallery
Pubblicato il giorno 3-12-2017